Aerei e Aeroporti

Wizz Air cancella i costi aggiuntivi sul bagaglio da portare a bordo


La compagnia ungherese è la prima low cost in Europa a cambiare le regole per l’imbarco in cabina di valigie di grosse dimensioni 
Niente più costi aggiuntivi per portare in cabina bagagli di grosse dimensioni. L’ungherese Wizz Air è la prima compagnia ad infrangere una regola non scritta delle low cost. E cioè che tutto quello che non riguarda il prezzo del posto sull’aereo si paga. Dal pasto a bordo alle valigie che non rientrano nelle misure standard.
Dal 29 ottobre prossimo i passeggeri potranno portare a bordo un bagaglio a mano che rispetti le dimensioni di  55x40x23 centimetri, incluso nel prezzo del biglietto. “È un aumento di volume del 50% rispetto alla precedente dimensione di franchigia gratuita”, spiega la compagnia. “Chi viaggia dopo il 29 ottobre ma ha già acquistato il bagaglio aggiuntivo sarà rimborsato del 120% del prezzo pagato, con un accredito sul rispettivo conto Wizz Air”.

Nei sondaggi sulla soddisfazione del cliente, oltre l’80% dei passeggeri ha assegnato un punteggio elevato alla low cost ungherese in termini di esperienza di bordo, cordialità e professionalità dello staff. Wizz Air “ascolta continuativamente i feedback dei clienti”, e questo “è il motivo per cui crediamo che la nuova policy per il bagaglio a mano migliorerà ulteriormente l’esperienza di viaggio”.
Tra le novità introdotte c’è anche Wizz Priority, un’opzione che include l’imbarco prioritario e la possibilità di trasportare in cabina un piccolo bagaglio a mano aggiuntivo (delle dimensioni massime di 40x30x18 centimetri) in cabina. 

“Queste innovazioni – spiega József Váradi, Chief Executive Officer di Wizz Air – sottolineano l’impegno di Wizz Air nel fornire un’eccellente esperienza cliente in ogni fase del viaggio”.

Categorie

Photogallery